Excel : L’inserimento di numeri

Per inserire un numero in una cella basterà digitare le cifre e confermare il contenuto nella cella: se ci sono delle cifre decimali verranno indicate anteponendo la virgola (e non il punto);  se per immettere il numero utilizzate il “tastierino numerico” potrete utilizzare il punto presente sul tastierino stesso.

Per evitare che Excel interpreti erroneamente il contenuto inserito nella cella, è consigliabile digitare il numero senza segni o formati particolari (come $ o €).

Lo “stile” numerico lo potrete assegnare successivamente in un secondo momento per mezzo dei pulsanti che troverete sulla barra degli strumenti Formattazione (nell’ordine “Valuta”, “Stile percentuale”, “Stile separatore”, “Euro”, “Aumenta decimali” e “Riduci decimali”).

Il formato “Valuta” si usa per evidenziare una somma di danaro, nelle versioni europee di Office, ha la stessa funzione del pulsante “Euro”.

Lo “Stile percentuale” attribuisce al numero della cella il formato percentuale. Attenzione poiché che se digitiamo il numero 30 in una cella e poi si applica tale formato, viene restituito il numero 3000% (che, matematicamente, corrisponde a 30); quindi, se desiderate applicare questo formato alla cella dovrete digitare 0,30 ed assegnare poi lo stile percentuale. In alternativa, potrete assegnare questo formato proprio da tastiera digitando direttamente 30%.

Lo “Stile separatore” inserisce in automatico i punti per separare le migliaia di un numero (per esempio, se inserisco nella cella il numero 1000 mi verrà restituito 1.000); realmente, per impostazione standard, lo stile SEPARATORE inserisce in automatico anche due cifre dopo la virgola (nell’esempio, avrete 1.000,00): questo meccanismo, permette di utilizzarlo come alternativa allo stile EURO.

Gli stili “Aumenta decimali” e “Riduci decimali” permettono di “visualizzare” uno specifico numero di decimali (ad ogni clic, aggiungerete o sottrarrete una cifra decimale): per esempio, se digitiamo nella cella 44,6 e faccio un clic sul pulsante “Riduci decimali”, vedremo 45. Questi pulsanti si usano, di solito, per allineare più numeri che appartengono ad una stessa colonna. Considerate poi che il numero viene preso da Excel sempre nella sua interezza e di conseguenza non viene “arrotondato”, in senso matematico: nell’esempio che ho portato sopra, se  moltiplichiamo il valore arrotondato della cella per 2 si ottiene come risultato 89,2 e non 90!

Come rimuovere il formato numerico

Diversamente dagli altri pulsanti della barra degli strumenti Formattazione (il corsivo, il sottolineato, centratura ecc.ecc.) i pulsanti associati ai formati numerici non fungono da “interruttori”: quindi, assegnato un formato numerico non potremo più rimuoverlo con un altro clic sul pulsante (potremo invece selezionare un altro formato numerico).

Per rimuovere un formato assegnato ad una o più celle (anche di tipo diverso da quello numerico) possiamo applicare il comando MODIFICA/Cancella/Formati: alla cella, o all’intervallo selezionato, sarà riassegnato il formato predefinito o “Generale”.

Condiviso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.