Excel : La funzione SOMMA

La funzione SOMMA utilissima per la creazione di prospetti.

La funzione, appartenente alla categoria Matematiche e trigonometriche, ha questa sintassi:

=SOMMA(argomento1; argomento2; …; argomento n)

La funzione può comprendere fino ad un massimo di trenta argomenti: solitamente, questi fanno riferimento ad altre celle o intervalli del prospetto ma possono includere anche altri valori (numeri,  formule, altre funzioni); un riferimento ad un intervallo lo indicheremo con l’indirizzo della cella superiore sinistra e della cella inferiore destra separati dal segno dei due punti (“:”)

Eccovi qualche esempio, per conoscere meglio la sintassi della funzione SOMMA.

Esempio 01

La funzione =SOMMA(A1;B10) è formata da due argomenti e permette di sommare i valori nella cella A1 e B10:  solitamente la funzione non si usa per sommare poche celle.

Esempio 02

La funzione =SOMMA(A1:B100) permette di sommare tutti i valori nelle celle da A1 fino ad A100 e da B1 fino a B100; (questa funzione è formata da un solo argomento).

Esempio 03

La funzione =SOMMA(100;A1:A10) è formata da due argomenti e permette di sommare i valori contenuti nelle celle da A1 ad A10 e il valore 100.

Esempio 04

La funzione =SOMMA(A1:B10;F1:F10;H1:H10) permette di sommare tre intervalli di celle (le celle dell’intervallo da A1 a B10, le celle della colonna F e della colonna H fino alla riga 10).

La funzione SOMMA la possiamo digitare nella cella o inserita con la procedura Incolla funzione o, per mezzo del pulsante Somma automatica visibile nella barra degli strumenti standard.

Quando utilizziamo il pulsante, viene evidenziato l’intervallo di celle contenenti numeri posizionato sopra la cella attiva, o, se manca, quello di sinistra: se l’intervallo di celle suggerito da Excel è corretto basterà confermare il contenuto nella cella, altrimenti potremo selezionare con il mouse l’intervallo voluto e poi confermare.

Ricordiamo, che quando copiamo o spostiamo una cella con una funzione, Excel considera i riferimenti a celle di tipo “relativo” tranne che non si sia usato appositamente un riferimento di tipo assoluto: quindi per esempio, se copiamo la cella A11 con la funzione =SOMMA(A1:A10) nella cella B11, avremo la formula =SOMMA(B1:B10).

Condiviso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.